Etipoia18 motivi per visitare l'Etiopia (Africa e Medio Oriente)

18 motivi per visitare l’Etiopia (Africa e Medio Oriente)

Il variegato paese dell’Etiopia è pieno di paesaggi meravigliosi e di alcuni animali selvatici meno conosciuti dell’Africa, oltre ad avere una storia che ha lasciato i suoi paesaggi ad ampio raggio carichi di tesori storici, che vanno da 17esimo-century castelli di antiche tombe e obelischi. Se non hai pensato di fare un viaggio in Etiopia, ecco 18 ragioni per cui dovresti.

18 reasons to visit ethiopiaCredito: wikimedia.org Etiopia Etiopia

Persone

Con oltre 80 gruppi etnici e circa 200 dialetti, ogni gruppo etnico conserva le proprie usanze e tradizioni. Nelle remote montagne e nella grande valle del Rift etiopico, troverai tribù uniche che vivono uno stile di vita che stavano vivendo migliaia di anni fa. La valle dell’Omo è stata isolata dal resto del mondo per più di 1000 anni ed è sede di un eccitante mix di molte tribù piccole e distintive, tra cui il Karo, il Mursi e l’Hamer. Tutte le tribù mantengono le loro antiche tradizioni e rituali, e alcune comunità sono state aperte ai turisti che hanno il privilegio di conoscere le loro tradizioni tribali.

Sebbene in questa zona ci siano molte tribù, è affascinante apprendere come trovano modi unici di esprimere la loro espressione artistica. Per tutte le varietà esotiche, c’è un filo simile in tutte le persone dell’Etiopia: sono incredibilmente amichevoli, ospitali e orgogliosi di mostrarti la loro bella nazione.

18 reasons to visit ethiopia 2Credito: bigstock.com Etiopia Etiopia

Paesaggi mozzafiato

Il paesaggio etiope varia dalle profonde depressioni, dalla vasta distesa del Lago Tana e dalle aride pianure della Valle dell’Omo fino alla tentacolare città di Addis Abeba e dalle picchi e vallate scoscese dei Monti Simien. Saresti difficile trovare un posto con contrasti più sorprendenti di questo. È tutto tranne quelle immagini che probabilmente ricordate negli anni ’80, che mostravano l’Etiopia come una terra arida, piena di sporcizia, polvere e altro sporco, senza una pianta in vista. Mentre ci sono alcune aree del genere, ci sono molte aree verdi e lussureggianti. Più del 70 percento delle montagne del continente africano si trova in Etiopia, rendendolo anche un paradiso per gli escursionisti.

18 reasons to visit ethiopia 3Credito: bigstock.com Etiopia Etiopia

Fai un viaggio indietro nel tempo

Entrando in Etiopia, non ti sentirai solo come se fossi un mondo lontano da casa in una terra esotica, ma ti sentirai come se fossi tornato indietro nel tempo. Dato che il mondo sembra sempre più piccolo e le strade iniziano a sembrare più simili, è raro trovarsi in un posto che sembra davvero diverso. L’Etiopia lo fornisce certamente, e molto altro ancora. Molte persone qui si aggirano alla vecchia maniera – con carretti trainati da asini o cavalli e buggy. Gli asini non sono solo un espediente, nelle zone rurali del paese e città di provincia come Awassa, carrozze trainate da cavalli e carretti trainati da asini sono il mezzo di trasporto standard. Fuori in campagna, gli aratri di legno sono disegnati da buoi, le donne indossano abiti tradizionali, i bambini offrono di brillare le scarpe per pochi centesimi, e mentre c’è ancora povertà, la maggior parte ha abbastanza da mangiare.

Qui ci sono contrasti con il nuovo e il vecchio ovunque tu guardi. A differenza della campagna, nella capitale etiopica di Addis Abeba, c’è un enorme boom edilizio con moderni edifici di vetro che si accostano a piccoli negozi di strada. Molte delle donne qui vestite come potrebbero in qualsiasi capitale europea, e camminano parlando anche con i loro smartphone.

18 reasons to visit ethiopia 4Credit: Rod WaddingtonWildlifeWildlife

natura

L’Africa è famosa per la sua fauna selvatica e l’Etiopia ospita molte delle sue specie animali più uniche e meno conosciute, come il babbuino Gelada, il nyala di montagna, il lupo etiope e lo stambecco di Walia. Questo è anche un posto eccezionale per gli amanti del birdwatching con circa 850 specie di uccelli, molte delle quali sono endemiche in questo paese. All’Awash National Park, all’Abijatta Shalla Lakes National Park, al Mago National Park, al Bale Mountains National Park, all’Omo National Park, al Neshisar National Park, al Simien National Park e al Parco Nazionale di Yangudi, così come ai sette laghi della Rift Valley, troverai non solo scopri incredibili bellezze naturali, ma avrai la possibilità di avvistare molte di queste rare specie, tra cui la nyala di montagna e lo stambecco Walia, nonché l’antilope africana, le capre delle montagne e il lupo etiope.

18 reasons to visit ethiopia 5Credit: bigstock.comBete Emanuel, Lalibela EtiopiaBete Emanuel, Lalibela Etiopia

Religione

L’Etiopia offre anche un affascinante mix di siti religiosi. La piccola città di Lalibela è sede di uno dei siti più sacri del mondo con 11 chiese monolitiche scavate nella roccia, ciascuna ricavata da un unico blocco di granito nel tardo 12esimo- o all’inizio del 13esimo-secolo. Le strutture sono famose per il loro splendore artistico e ognuna ha un design architettonico distintivo. In realtà sono scavati nel terreno, con i tetti a livello del suolo. La città fortificata di Harar ospita 99 moschee, troverai i monasteri delle isole sul Lago Tana e una delle più antiche chiese del mondo, la chiesa ortodossa etiope, fondata più di 1600 anni fa.

Ci sono molte cerimonie religiose durante tutto l’anno che sono uniche anche in questo paese, in particolare Timket, Genna e Meskel.

18 reasons to visit ethiopia 6Credito: bigstock.comAxum, EtiopiaAssum, Etiopia

Storia

Gli appassionati di storia saranno in paradiso qui, con la storia dell’Etiopia che comprende di tutto, dagli antenati degli ominidi e raccoglitori di cacciatori dell’età della pietra agli imperatori, invasori, castellilazzi e molto altro ancora. Troverete praticamente un numero infinito di siti storici da esplorare, e con guide esperte, vieni con una vera visione dell’affascinante storia del paese.Nella città più antica dell’Etiopia, Axum, la capitale del sito storico di Axumite, è una ricchezza di straordinari obelischi monolitici, i tre più importanti sono decorati per rappresentare edifici a più piani, completi di porte e finestre. La più grande, lunga quasi 115 piedi e del peso di 500 tonnellate, è il più grande pezzo di pietra mai tagliato dall’umanità ovunque sulla terra. Appena fuori città si trovano i resti di un antico palazzo axumita, ritenuto appartenente alla regina di Saba.

18 reasons to visit ethiopia 7Credito: wikimedia.orgCuisineCuisine

Cucina

Il cibo etiope è una delle cucine più eccitanti del mondo. Mangiato con amici e familiari, è estremamente unico e straordinariamente saporito. Il modo in cui viene servito, su un piatto comune, è specificamente progettato per condividere il cibo, in quanto non è destinato a essere mangiato da solo nella cultura etiope. Il piatto più conosciuto è l’injera, un grande pane spugnoso simile a pancake su cui vengono servite porzioni di carne e verdure piccanti. L’injera viene effettivamente utilizzato non solo come piatto da portata, ma come utensile da cucina per raccogliere le salse – un’esperienza disordinata, ma deliziosa. Se sei vegetariano, puoi gustare piatti come lo shiro wat. A parte l’injera, lo shiro wat, a volte chiamato semplicemente shiro, è uno dei piatti più consumati in Etiopia. Si compone di farina di ceci e fagioli, mescolata con aglio e cipolle e trasformata in una sostanza densa, quasi in pasta – simile ai fagioli fritti, ma più liscia. Mentre le versioni non vegetariane di shiro spesso includono un bel po ‘di burro, la versione vegana solitamente usa invece l’olio d’oliva.

18 reasons to visit ethiopia 8Credito: wikimedia.orgCoffeeCoffee

caffè

Se sei un amante del caffè, visitare l’Etiopia significa che sarai in grado di dire che sei stato nel luogo in cui è stato scoperto il caffè. Nel 9esimo-century, un pastore di capre ha scoperto che dopo che le sue capre avevano rosicchiato i chicchi del caffè, non avrebbero dormito la notte. Oggi il caffè è ancora coltivato e arrostito in gran parte del paese. Partecipare a una cerimonia del caffè etiope – parte integrante della vita sociale e culturale etiopica – è un’esperienza culturale particolarmente aperta agli occhi, che è sempre seguita da una grossa scossa di caffeina nella tazza di caffè più fresca che abbiate mai assaggiato. Tutto ciò di cui hai bisogno è una tazza piccola e ti manterrà per ore. Nella maggior parte dell’Etiopia, la cerimonia si svolge al mattino, a mezzogiorno e di nuovo la sera come evento sociale principale nel villaggio in cui si discute della comunità, della politica e delle vite personali.

18 reasons to visit ethiopia 9Credit: bigstock.comBlue Nile FallsBlue Nile Falls

Blue Nile Falls

Una delle più grandi cadute in tutta l’Africa si trova nell’altopiano etiopico che passa attraverso il fiume Nilo Azzurro. Blue Niles Falls, noto anche come Tis Issat, che significa che l’acqua fumante a causa del continuo lancio di acqua che crea un rimbalzo simile a fumo di goccioline, ha una larghezza di circa mezzo miglio. È anche enormemente alto, immergendosi per circa 150 piedi. Guardare il fiume mentre scende le cascate è assolutamente spettacolare. Poiché le cascate si trovano lungo una strada sterrata piuttosto scarsa, circa 17 miglia a sud-est di Bahir Dar, è meglio prendere l’autobus che parte ogni ora per il villaggio di Tis Abay. Poiché le cascate sono un’attrazione turistica popolare, ci sono anche numerosi fornitori che portano i visitatori qui.

18 reasons to visit ethiopia 10Credit: bigstock.comOmo ValleyOmo Valley

Diversa cultura della Valle dell’Omo

Per gli antropologi e per i turisti, la Valle dell’Omo è un ricco caleidoscopio di culture tribali, un crocevia di prime migrazioni umane. In nessun’altra parte del pianeta esiste una tale varietà di culture all’interno di un’area così ristretta. Mentre per arrivarci è necessario fare un giro sul retro di un veicolo a quattro ruote motrici su strade notoriamente brutte, vale la pena per l’esperienza culturale. Gli etiopi possiedono una cultura che è cresciuta da quando la storia stessa ha avuto inizio. A differenza degli altri paesi africani, il popolo etiope era in grado di proteggere il proprio paese dai colonizzatori europei che li aiutavano a impedire che diventassero un miscuglio di altri. Ogni gruppo etnico ha il suo stile di vita unico – se si spera di vedere come appare una cultura così genuina, l’Etiopia è il posto ideale dove stare.

18 reasons to visit ethiopia 11Credit: bigstock.comTimkay CelebrationTimkay Celebration

festival

In Etiopia, puoi partecipare a un festival durante quasi tutto l’anno. Offrono un sacco di colori e intuizioni sulla cultura e la tradizione etiopica. Gli affari culturali e gli eventi sportivi abbondano durante tutto l’anno, il più grande dei quali si svolge ad Addis Abeba. La danza e le rappresentazioni musicali sono un tema comune degli eventi tradizionali, insieme all’arte e alla religione. Il Timkat Feast è un festival di tre giorni che si tiene annualmente il 19 gennaio e celebra il battesimo di Cristo sul fiume Giordano. Splendidamente decoratotabots (compresse su cui ilDieci comandamenti sono inscritti) che rappresentano l’Arca dell’Alleanza sono sfilati attorno alla capitale. Sia l’Ethiopian Film che i Music Festival si tengono a maggio e presentano schermi cinematografici all’aperto insieme a una serie di eventi musicali e concerti che celebrano l’ampia varietà di generi e stili che sono emersi qui.

18 reasons to visit ethiopia 12Credito: Adam Jones, Ph.D. – Global Photo ArchiveLucyLucy

Visita un ominide di 3,2 milioni di anni al Museo Nazionale dell’Etiopia

Il Museo Nazionale dell’Etiopia è assolutamente affascinante – e, sembra che abbia le ossa di quello che una volta era il più antico ominide mai scoperto, Lucy (Ardipithicus ramidus, o «Ardi», trovata nel 2009), che ha 3.2 milioni di anni. ho vissuto circa sei milioni di anni fa).Lucy ha trascorso sei anni in tournée negli Stati Uniti, ma è tornata a casa nel 2013 e può essere vista qui in questa struttura all’avanguardia costruita proprio per Lucy e per le molte migliaia di altri fossili trovati in tutto il paese. Altri punti salienti includono una vivida esposizione di arte etiope che va dalla pergamena precoce (all’incirca il 14esimo-century) a dipinti su tela del XX secolo di importanti artisti moderni e una collezione di arti e mestieri profani, tra cui armi tradizionali, gioielli, utensili, abbigliamento e strumenti musicali. L’ampia gamma di manufatti comprende un’elaborata lampada a olio in bronzo risalente al 1 ° secolo dC che mostra un cane che insegue uno stambecco, una sedia scavata nella roccia del IV secolo, decorata con stambecchi mitici e antiche iscrizioni sabea.

18 reasons to visit ethiopia 13Credito: wikimedia.orgHarar HighHarar High

L’alto Harar

Harar è una delle vere gemme dell’Etiopia, un’antica città musulmana murata nella regione orientale del paese. Lonely Planet scrive del suo ambiente unico, notando che ti sentirai come se stessi «fluttuando attraverso un altro tempo e spazio», come un noto centro di «cultura della chat». Ma chattare o «qat», in realtà è leggermente inebriante , narcotico rilassante e coinvolgente, non una piacevole conversazione. Vedrai uomini che passeggiano per la città ogni pomeriggio trasportando sacchetti di plastica pieni delle foglie. Nella cultura di Harari sono soprattutto gli uomini a masticare, anche se alcune donne lo fanno. Molte persone hanno un regolarebirtchao sessioni di masticazione qat, dove si incontrano la maggior parte dei pomeriggi per socializzare e lavorare. È probabile che i visitatori di Harar siano invitati a un certo numero di birtcha e andare da loro offre la possibilità di vedere l’interno delle case dei locali e incontrare persone di ogni ceto sociale.

18 reasons to visit ethiopia 14Credito: bigstock.com Lancia TanaLake Tana

Arca perduta dell’alleanza

Chi non vorrebbe trovare l’Arca perduta, scritta da alcuni dei più importanti scrittori e viaggiatori dei nostri tempi, tra cui Richard Pankhurst, Graham Hancock e Philip Marsden – oltre ad essere stata inclusa nel film «Raiders of the Lost» Ark, «interpretato da Harrison Ford. Alcuni dicono che l’Arca è solo una leggenda, ma gli etiopi credono che non sia davvero perso, solo nascosto in una delle isole sul Lago Tana. Come prova, ogni Chiesa ortodossa dell’Etiopia ha il suo Tabot, un oggetto simile a quello originale. Se vuoi saperne di più, beh, questa è solo un’altra ragione per visitarla.

18 reasons to visit ethiopia 15Credit: bigstock.comGelada BaboonGelada Baboon

Escursionismo sulle montagne di Simien

Le montagne di Simien, un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO spesso definito come «il parco giochi di Dio», a causa delle sue formazioni uniche, è il paradiso degli escursionisti. Questa catena di montagne si estende attraverso l’Etiopia settentrionale, una catena aspra e remota con altipiani rocciosi separati da profonde gole, valli e cime torreggianti. Le montagne più alte della catena raggiungono più di 14.400 piedi, offrendo uno scenario incredibilmente mozzafiato per ogni escursione. Puoi fare un trekking nel parco nazionale per avere la possibilità di avvistare tutti i tipi di animali selvatici, tra cui i babbuini che abbondano negli altopiani, come il raro Walia Ibex e persino il più candido del mondo, il lupo Simien. Sono disponibili anche tour organizzati e la compagnia organizzatrice organizzerà tutto per te da Gondar, compresi tutti i tuoi equipaggiamenti e cibo, una guida, scout e muli. Loro perfino pianteranno la tua tenda per te.

18 reasons to visit ethiopia 16Credito: wikimedia.orgSomalilandSomaliland

Accesso al Somaliland

I viaggiatori esperti che cercano un’esperienza più unica non dovrebbero mancare di visitare il Somaliland – e l’Etiopia è l’unico posto a cui si può accedere. Mentre il resto della Somalia è stato dichiarato zona vietata per oltre 20 anni, l’autoproclamata Repubblica del Somaliland ha ristabilito la legge e l’ordine entro i suoi confini e la sicurezza degli occidentali e degli stranieri è presa molto sul serio. Come con così tante destinazioni, sono le persone che rendono la visita così ne vale la pena. I somali sono noti per il loro leggendario senso di ospitalità. Ma è anche pieno di sorprese favolose, tra cui pitture rupestri che si ritiene siano le più antiche e meglio conservate in Africa, splendide spiagge deserte, montagne, vivaci città di mercato e una capitale in rapida crescita.

18 reasons to visit ethiopia 17Credit: bigstock.com Etiopia SunriseEthiopian Sunrise

Calendario etiopico

Il Dipartimento del Turismo dell’Etiopia offre anche la sua unica ragione per visitare. Poiché il paese segue il calendario in stile copto, ha 13 mesi all’anno che mette l’organizzazione nella posizione di essere in grado di promuovere l’Etiopia offrendo veramente «13 mesi di sole». Non c’è un’altra nazione al mondo in grado di competere con quello. Il suo calendario ha 12 mesi di 30 giorni, più cinque o sei giorni epagionali che compongono il suo tredicesimo mese.

18 reasons to visit ethiopia 18Credito: Hawkeye UKEtiopia Etiopia

Accessibilità

L’Etiopia è anche molto facile da raggiungere, e entrare. Molte compagnie aeree internazionali volano nell’aeroporto internazionale di Bole ad Addis Abeba, che è l’hub principale per Ethiopian Airlines. Ospita anche Lufthansa, Sudan Airways, Kenya Airways, British Airways, KLM, Turkish Airways, Emirates, Gulf Air, Egypt Air e Fly Dubai. Inoltre, ottenere un visto è relativamente veloce e indolore anche. È possibile ottenere un visto d’ingresso all’arrivo all’aeroporto di Bole International, che costerà $ 50 per un mese o $ 70 per tre mesi, indipendentemente dal fatto che si richieda un visto turistico, commerciale o di transito.

Historias Relacionadas

Descubre

Destinos

Comentarios

DEJA UNA RESPUESTA

Por favor ingrese su comentario!
Por favor ingrese su nombre aquí